Alma Mater Università degli Studi di Bologna dal 2017/18
Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

programmi dei corsi

STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA - OPZIONALE

docente: Francesco Maggiore
collaboratore: Francesca Salatin

obiettivi

Acquisizione di una conoscenza di base della storia dell’Architettura contemporanea, con particolare attenzione a quella italiana ed europea, nell’arco temporale che va dal Settecento alla contemporaneità; capacità di riconoscere, descrivere, valutare stilisticamente e cronologicamente le principali opere realizzate nel periodo affrontato tenendo conto delle componenti formali, costruttive e di contesto; capacità di comprendere, riconoscere e leggere criticamente i processi di creazione della forma architettonica; capacità di usare il disegno come strumento di conoscenza dell’architettura; consapevolezza delle principali linee di sviluppo della storiografia.

Approfondimento delle tecniche basilari per lo studio dell’architettura, ovvero: metodologia di studio bibliografico; nozioni basilari di archivistica; capacità di analisi stilistica, artistica, urbana e architettonica delle opere proposte; capacità di uso e/o lettura di altre tecniche di approccio al manufatto (fotografie, video, supporti multimediali, etc.). Acquisizione di una adeguata capacità espositiva di quanto appreso in forma tanto orale quanto scritta.

È fondamentale usare il disegno come strumento di conoscenza; per questo oltre al disegno dal vero durante le visite e le esercitazioni, gli studenti sono invitati a disegnare anche i luoghi, i contesti, le architetture e le opere presentate a lezione, in modo da comprenderne a fondo forme, funzioni e strutture. 

descrizione progetto

La collocazione del corso al primo anno, impone un approccio interdisciplinare, proprio nell’ottica della nuova figura del designer, per come si va delineando a livello europeo. S’intende perseguire negli studenti una costante sollecitazione alla conoscenza e alla capacità interpretativa dei valori storici dell’architettura, oltre che una progressiva consapevolezza del rapporto tra teoria, storia e progetto.

Il corso si articola in una parte istituzionale di svolgimento del programma e in una parte complementare attuata attraverso l’apporto di qualificati “contributi esterni”, secondo scadenze prefissate e filoni tematici: arte, fotografia, design, cinema.

Il programma più tradizionale affronta la storia dell’architettura moderna e contemporanea, in chiave urbana, architettonica e artistica, in ambito italiano e internazionale a partire dal XVIII secolo, seguendo specifici fil rouge storico-critici, che prevedono affondi nella storia dell’architettura classica. Lo studente è invitato ad approfondire autonomamente la sintetica ricognizione attraverso lo studio dei testi indicati in bibliografia.

La seconda parte prevede cicli di incontri tematici, riguardanti discipline diverse che possono riferirsi al complesso “Sistema dell’Arte”: letteratura, musica, fotografia, teatro, modo, filosofia, cinema, etc.

Il corso, in generale, intende illustrare lo sviluppo e i significati dell’architettura moderna e contemporanea, attraverso la lettura dei contesti storici, artistici, culturali e geografici.

modalità esame

L’esame è orale e individuale e verificherà la conoscenza complessiva dello studente su tutti gli argomenti trattati durante il corso e rintracciabili nei libri indicati nel programma. Oggetto di valutazione saranno inoltre i quaderni e i taccuini redatti durante il corso dai singoli studenti.

bibliografia

Testi obbligatori

William J.R. Curtis, L’Architettura moderna del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 1999;

Kenneth Frampton, Storia dell’architettura moderna, Zanichelli, Bologna 1982;

David Watkin, Storia dell’architettura occidentale, Zanichelli, Bologna 1990.

 

Selezione di testi da consultare (a scelta)

Leonardo Benevolo, Storia dell’Architettura moderna, Laterza, Bari 1960;

Marco Biraghi, Storia dell’architettura contemporanea 1 (1750-1945) e 2 (1945-2008), Einaudi, Torino, 2008;

Giorgio Ciucci, Gli architetti e il Fascismo, Einaudi, Torino, 1984;

Francesco Dal Co, (a cura di) Storia dell’Architettura italiana, il secondo Novecento, Electa, Milano 1997;

Renato De Fusco, Storia dell’Architettura contemporanea, Laterza, Roma-Bari 1985;

Manfredo Tafuri, Storia dell’architettura italiana 1944-1985, Torino 1986;

Manfredo Tafuri, Francesco Dal Co, Architettura contemporanea, Electa, Milano 1990;

Bruno Zevi, Spazi dell’Architettura moderna, Einaudi, Torino 1973.

Trattare l’architettura, 2019, illustrazione di Vincenzo D’Alba

orario di ricevimento

Nelle giornate di lezione

multimedia