Alma Mater Università degli Studi di Bologna dal 2017/18
Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

news

18.09.2014

Abitare e coltivare l’acqua al Bologna Water Design 2014

Bologna, Ex Ospedale dei Bastardini, 22-27 settembre 2014

I Corsi di laurea in Design dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino \ Iuav di Venezia partecipano al Bologna water design 2014 con l’esposizione:
Abitare e coltivare l’acqua \ progetti dei San Marino Design Workshp 2014


La mostra, che rappresenta un momento di confronto tra varie università di design italiane, avrà luogo all’Ex Ospedale dei Bastardini a Bologna dal 22 al 27 settembre 2014 e fa parte della manifestazione Bologna Water Design 2014, dedicata al design dell’acqua, organizzata in occasione del Cersaie, il Salone internazionale della ceramica della Fiera di Bologna.


I progetti esposti ad Abitare e coltivare l’acqua sono il risultato di uno dei temi sviluppati
durante i San Marino Design Workshop 2014 dal titolo Nutrimenti. Filiere agroalimentare
sostenibili, organizzati dai Corsi di Laurea Triennale e Magistrale in Design di San Marino a luglio 2014, con il coordinamento di Massimo Brignoni.
Sotto la guida del designer Giuseppe Alfredo Righetto, del docente Riccardo Varini e del tutor Andrea Perugini, un gruppo di studenti dei Corsi di laurea in Design ha arontato il tema della progettazione di un villaggio galleggiante autosuciente per una piccola comunità agricola che abita spazi lagunari. Un luogo per seminare e allevare in acqua: frutta e verdura, pesci e mitili, dove si incrociano socialità e cooperazione, storia e innovazione. Un sistema urbano minuto, complesso ma concluso, che sperimenta sinergicamente le attività della filiera corta: abitare, coltivare, trasformare, auto-produrre cibo, energia e acqua, vendere, riciclare. Un organismo animato in cui ogni parte componente coadiuva il lavoro d’insieme. I nuclei della produzione ittica e orticola al centro. A ridosso i luoghi della trasformazione dei prodotti. Ad un estremo gli spazi discreti e privati delle abitazioni per quattro nuclei familiari. All’altro gli spazi del mercato, del ristoro, delle relazioni pubbliche. Cellule specializzate per singole attività connesse da passerelle in acciaio e legno. Abitacoli minimi su zattere galleggianti standardizzate,
da 190 per 630 centimetri. Tra aria e acqua un polmone che respira e produce energia.


Gli studenti sono: Chiara Amatori, Silvia Ambrosini, Federico Bacchiani, Mattia Brigliadori, Martina Bucci, Daniele Caldari, Emanuele Carron, Elisa Campana, Ivan Campidelli, Elena Cavallin, Sara Costantini, Lorenzo Filippini, Claudia Griggio, Carolina Lontani, Jari Lunghi, Rosita Mahmuti, Riccardo Panaroni, Susan Pierleoni, Raaella Rinaldi, Pietro Rossi, Vittorio Solleciti, Daniela Testaguzza, Arturo Testerini, Fabio Tura, Francesca Versari, Morgana Zaltron.

La mostra è a cura di Riccardo Varini e Dario Scodeller

L’allestimento è di Dario Scodeller, Gianni Sinni, Riccardo Varini, Tommaso Lucinato
Si ringrazia per la partecipazione tecnica l’azienda Lea Ceramiche

Ws_AcquaWs_Acqua 3Ws_Acqua 2Ws_Acqua 4Ws_Acqua 5

multimedia