Alma Mater Università degli Studi di Bologna dal 2017/18
Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

news

08.07.2019

San Marino Design Workshop 2019

SMDW19


GRADUATORIA PUBBLICATA - VEDI ALLEGATO

 ISCRIZIONI PRESSO LA PORTINERIA DEL CdlDESIGND DAL 12 AL 25 GIUGNO 2019

Modalità di selezione
1. La richiesta di partecipazione alla selezione va compilata recandosi presso la portineria del Corso di laurea (SEDE CdL DESIGN) da mercoledì 12 giugno dalle ore 10.00 ed entro martedì 25 giugno 2019 alle ore 12.00. Nell’apposita lista devono essere espresse 2 priorità di scelta fra i 8 workshop sopraelencati e la propria firma.
2. La selezione sarà effettuata in base al numero di esami effettuati e alla media ponderata dei voti (saranno esclusi dalla valutazione i risultati degli esami integrati di cui è stato sostenuto un solo modulo).
3. I risultati saranno resi noti tramite il sito dei Corsi di laurea e affissi in bacheca entro il 28 giugno 2019  (http://disegnoindustriale.unirsm.sm/it/)

RAFFORZIAMOLA! DESIGN PER L'AGENDA 2030

I Corsi di laurea in Design dell’Università degli studi della Repubblica di San Marino organizzano San Marino Design Workshop 2019, 8 workshop che
dall’8 al 13 luglio 2019 coinvolgeranno un gruppo selezionato di studenti, imprese, istituzioni e designer, noti a livello internazionale.

Dal 2006 San Marino Design Workshop è l’annuale iniziativa, della durata di una settimana di lavoro intensivo, che approfondisce temi di ricerca e progetti di interesse dell'Università, di aziende ed Istituzioni finanziatrici.

L'evento vede coinvolti ogni anno circa 160-180 studenti selezionati della nostra Università e delle Università partner, impegnati in 8 workshop guidati da professionisti e Designer esterni invitati per l'occasione.

I temi affrontati ed i risultati attesi sono commisurati alla durata e al carattere di questo tipo di iniziative, che prevedono generalmente la concettualizzazione e la verifica delle possibilità di innovare, con gli strumenti del design, componenti, sistemi e artefatti con un grado di complessità non elevato ma sicuramente individuando spunti progettuali che eventualmente meritino di essere approfonditi in seguito con appositi progetti.
Accanto all’attività progettuale sono previsti alcuni momenti aperti al pubblico che hanno lo scopo di sottolineare la condivisione di questa esperienza con le istituzioni, con il sistema produttivo e, più in generale, con tutti i soggetti interessati alle tematiche del design. Incontri - conferenze con i designer e, a conclusione dei lavori, una mostra dei risultati finali, rendono dunque visibile l’intero processo progettuale svolto.

Descrizione:
L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile - Sustainable Development Goals, SDGs - in un grande programma d’azione per un totale di 169 ‘target’ o traguardi.
L’Agenda 2030 definisce alcune direzioni programmatiche per lo sviluppo sostenibile da intraprendere secondo una visione olistica che contempli differenti dimensioni d’intervento: ambientale, economica e sociale.
L’avvio ufficiale degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile ha coinciso con l’inizio del 2016, guidando il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni: i Paesi, infatti, si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030.
Gli Obiettivi per lo Sviluppo danno seguito ai risultati degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) che li hanno preceduti, e rappresentano obiettivi comuni su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni. ‘Obiettivi comuni’ significa che essi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità. - 
Fonte: Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (Unric))

Finalità del workshop: L’iniziativa ha anzitutto precisi obiettivi didattici. Intende offrire agli studenti del Corso di laurea un’esperienza progettuale integrativa, intensa e concentrata nel tempo, che si aggiunga ai corsi progettuali istituzionali. Un’importante occasione di crescita per gli studenti è offerta sia dalla collaborazione con le imprese coinvolte, sia dalla presenza contemporanea di designer che hanno diversi orientamenti, esperienze, provenienze e approcci progettuali.

L’edizione 2019  si svolge con:
Università di Bologna, Corso di laurea in Disegno Industriale del Prodotto

in collaborazione con:
La Segreteria di Stato per l’Istruzione, Cultura e Universita’ della Repubblica di San Marino
AASS, Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici
Commissione Nazionale Sammarinese per l'UNESCO San Marino
AICCRE, Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa
AssoBDM
Vivida International, San Marino

Sponsor:
AASS, Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici
Vivida International, San Marino

Periodo: dal 8 al 13 luglio 2019
Sede: San Marino Città RSM, Contrada Omerelli, 20

Cfu: n. 4

Argomenti specifici, designer coinvolti, posti disponibili

WORKSHOP 01  
Titolo Design di comunità. agenda 2030 vs agenda locale
tema  Come operare nei contesti locali secondo Obiettivi di sviluppo sostenibile - SDGs, traguardi e relativi indicatori dell’Agenda 2030?
Il worksho si propone di illustrare graficamente e mettere in relazione strutturale le finalità strategiche globali dell’Agenda 2030 con alcuni casi pilota, modelli di sviluppo partecipato e strutture metodologiche operative locali, nell’ambito di progetti di cooperazione decentrata e di cooperazione internazionale.
L’approccio metodologico è definito Design di comunità. Il progetto è guidato da un gruppo multidisciplinare composto da  figure quali designer grafico, progettista di cooperazione solidale, antropologo, designer strategico, designer del prodotto. Parole chiave: Cittadinanza attiva, comunità marginali, economie di vicinato, politiche solidali, filiere di prossimità.
designer Davide Di Gennaro 
esperti  Massimo Renno
tutor Naomi Galavotti

consulente Andrea Franceschetti
affiancamento Riccardo Varini e Roberto Sartor del Gruppo di ricerca Design di comunità
Partner  AICCRE, AssoBDM, Commissione Nazionale Sammarinese per l'UNESCO

WORKSHOP 02  
Titolo  Per color che son sospesi! 
tema  Prodotti e azioni per comunità sospese: soccorritori, soccorsi e navi di salvataggio.  Accogliere, comunicare, informare, ridere, giocare e sognare per persone in fuga e uomini coraggiosi.
designer  Alessio Abdolahian
tutor Benedetta Ferri
affiancamento Gruppo di ricerca Design di comunità
Partner Mediterranea Saving Humans

WORKSHOP 03  

Titolo   Riaccendi il forno di san leo!
tema  Il forno di paese come motore di riaggregazione di un paese rurale e fulcro del processo di insediamento di una Cooperativa di Comunità (cofinanziata dal GAL). Design del materiale grano per una rinascita del forno e un recupero delle relazioni di vicinato, economiche e sociali. Stampi, strumenti, packaging, biscotti, pane, torte e altri prodotti da forno con grani antichi e ricette segrete.
designer  Eugenia Morpurgo
tutor Marvin Moscara
affiancamento Roberto Sartor e Riccardo Varini del Gruppo di ricerca Design di comunità

WORKSHOP 04 
Titolo  Mobilità sostenibile e servizio integrato dei trasporti pubblici della Repubblica di San Marino
tema  La Repubblica di San Marino ha recentemente avviato una fase di studio e progettazione per la redazione di un piano nazionale dei trasporti pubblici con l'intenzione di ottimizzare e rendere più sostenibile la mobilità dei cittadini e dei visitatori.
La peculiarità morfologica del territorio, le infrastrutture che negli anni si sono succedute e sovrapposte, i servizi che nel tempo si sono adeguati ai flussi sempre crescenti dei visitatori stanno richiedendo un inevitabile e radicale ripensamento per essere aggiornati, ottimizzati e resi più comprensibili da parte degli utenti. Non ultima la necessità di integrare la mobilità ordinaria con tipologie di servizi più sostenibili quali quella elettrica e di mobilità condivisa per la creazione di un vero e proprio ecosistema dei trasporti interni.
Il workshop, attraverso gli strumenti del design dei servizi e della comunicazione, si concentrerà sulla possibilità di prefigurare un modello integrato tra le diverse mobilità interne ed esterne ai confini sammarinesi e sulla necessità di nuova identità e comunicazione agli utenti del nuovo servizio dei trasporti sammarinesi.
designer  Laura Tentoni
tutor Federico Fattori
Partner  AASS, Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici

WORKSHOP 05 
Titolo  Servizio pubblico di raccolta differenziata dei rifiuti della Repubblica di San Marino
tema   Le strutture per la raccolta differenziata dei rifiuti richiedono una particolare attenzione progettuale sia per favorire la giusta comprensione del servizio e il corretto comportamento degli utenti sia per agevolare il lavoro di ritiro degli addetti e dei mezzi coinvolti.
In contesti paesaggistici peculiari come quello sammarinese, dove l'ambiente naturale, le aree urbanizzate ed i centri storici hanno trovato un loro equilibrio nel corso del tempo l'apporto progettuale e di design di prodotto  diventa ancora più importante per integrare le attrezzature per la raccolta ai luoghi e al contesto.
Il workshop si concentrerà sulla progettazione di un sistema integrato di attrezzature e sistemi di mitigazione dell'impatto ambientale, isole ecologiche, che si integrino in maniera ottimale ai diversi luoghi e contesti di insediamento.
designer  Federico Paternò
tutor Francesco Mancuso
Partner  AASS, Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici

WORKSHOP 06 
Titolo   CIVICHACKING
tema  Il design dei servizi rappresenta sempre di più uno strumento essenziale per ogni progetto che ha come oggetto il design per le comunità e che può, attraverso l'uso delle competenze informatiche, digitali e tecnologiche, mettere in gioco la partecipazione dei cittadini che ne fanno parte. Una partecipazione  attiva, finalizzata al raggiungimento di un bene collettivo, dove designer, pubbliche amministrazioni e comunità sono parti integranti di un processo progettuale.
designer  studio Parcodiyellowstone
tutor Irene Trotta

WORKSHOP 07
Titolo   Oggetti illuminanti  per nuovi rituali domestici.
tema  Luoghi al contempo di intimità e di condivisione, ambienti confortevoli ma funzionali, efficienti e sempre più tecnologici, le nostre case si adattano sempre più alla complessità della nostra vita e agevolano i nostri rituali privati e pubblici. La luce è sicuramente uno dei protagonisti che più contribuiscono al nostro benessere psico-fisico costruendo la giusta atmosfera degli interni e garantendo una corretta fruibilità degli ambienti. Nuove tecnologie smart e sorgenti luminose Led ci hanno dato la possibilità di coniugare design e prestazioni, estetica e tecnica e hanno trasformato quelle che erano sorgenti luminose per contrastare il buio in veri e propri oggetti intelligenti protagonisti  della progettazione degli interni.
designer  Francesco Toselli
tutor Marco Marfoglia
Partner  Vivida International, San Marino

WORKSHOP 08
Workshop collaborativo organizzato autonomamente da studenti Unirsm
Titolo   Self-run workshop "Open_collab" su modello di Patrick Thomas
tema  Sviluppato ed Ideato da Patrick Thomas, Open_collab è un self-run workshop pensato per incoraggiare il dialogo, la sperimentazione e più di tutto la collaborazione tra i partecipanti in un progetto. L’utilizzo di materiali basici, materiali utilizzati in qualsiasi studio, scuola o ufficio, rende il tutto semplice e fattibile. Patrick Thomas è interessato a provocare inaspettate giustapposizioni con la volontà di creare dialogo e dibattito grazie all’unione di elementi che raramente si trovano assieme. L’aim è di incoraggiare gruppi di progettisti a collaborare e mostrare che il processo del lavoro purchè  singolo può essere sovrapposto a quello di tutti gli altri al fine di generare un lavoro stratificato e cumulativo. Attraverso una nuova prospettiva aiuterà i partecipanti ad apprezzare l’importanza del teamwork dando una visione alternativa del proprio lavoro.
Coordinatori dell'iniziativa:  Alberto Guerra, Marco Maria Lucidi, Giulio Urbini
Progetto su concessione di Patrick Thomas

Progettazione grafica e gestione della comunicazione social dell'evento
designer  Ilaria Ruggeri
tutor  Chiara Paradisi
tutor  Marta Luciani

Workshop aperti al pubblico: mostra-presentazione
A conclusione dei lavori, sabato 13, una mostra-presentazione dei risultati finali,  si terrà presso la sede dell’Università, renderà visibile l’intero processo progettuale svolto.

Periodo, sede e calendario
periodo: dal 8 al 13 luglio 2019
sede: San Marino Città RSM, Contrada Omerelli 20
Antico Monastero Santa Chiara

Programma di massima (può subire leggere variazioni)
lunedì 8 luglio
ore 10:00 - Presentazione dell’evento alla stampa
lunedì 8 luglio
ore 11:00-19:00 - Incontro Designer / studenti
Riunione dei gruppi, definizione dei brief e sviluppo dei progetti
martedì 9-venerdì 12 luglio
ore 9:00-19:00: Svolgimento e sviluppo dei progetti
sabato 13 luglio:
ore 10,30-13,30: mostra di presentazione dei lavori conclusivi

San Marino, 11 giugno 2019

Struttura didattica e organizzativa                                           
Massimo Brignoni
massimo.brignoni@unirsm.sm

multimedia