Alma Mater Università degli Studi di Bologna dal 2017/18
Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

news

16.04.2020

Una maschera per parlare

Mascherine sordomuti

Unirsm Design sviluppa un programma di CO-DESIGN promosso e voluto da Massimo Renno, Presidente di Emporio Etico, insieme ad Alessio Abdolahian, Riccardo Varini, Massimo Brignoni, Karen Venturini, Naomi Galavotti, Andreas Sicklinger e Tommaso Lucinato dell'unità di ricerca sul DESIGN DI COMUNITÀ.
 
Piccoli artigiani e ricercatori delle Università di San Marino e di Bologna, insieme ad alcuni Fab-Lab dei territori di San Marino e del Veneto (il Fab-Lab di Mirco Piccin in particolare), progettano e realizzano un nuovo DISPOSITIVO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, che possa rispondere alle differenti abilità di un'utenza allargata sordomuta.
 
L'Ateneo sammarinese coopera con un sistema di microatelier artigianali per l'innovazione sociale.
 
Il progetto risponde all'urgenza di operare in tempo reale BUONE PRATICHE DI CONSAPEVOLEZZA CIVICA.
 
L'unità di ricerca sul DESIGN DI COMUNITÀ mette in atto un approccio metodologico sensibile e attento alle ISTANZE DEL REALE, per rispondere in maniera concreta alle FRAGILITÀ DI CHI È CONSIDERATO MARGINALE.
Le PERSONE DIVERSAMENTE ABILI dal punto di vista sonoro, si trovano improvvisamente nell'impossibilità di comunicare quando indossano una MASCHERINA facciale.
 
Il processo strategico coinvolge e rinvigorisce una PICCOLA RETE DI ATELIER DIFFUSI, che convertono la propria usuale attività di produzione artigianale nel settore della pelletteria in MICROPRODUZIONE DI LINEE DI PRODOTTI PER LA SALUTE.
 
In un momento di eccezionale STORDIMENTO DEL SISTEMA PRODUTTIVO GLOBALE la risposta vincente viene suggerita dalla FABBRICA ORIZZONTALE LOCALE, dai MICROTERRITORI alla scala umana, dalle filiere corte, dalle economie trasformative e di vicinato.
 
Il PROGETTO tende e recupera il ruolo etico di costruire NUOVE NARRAZIONI attraverso il DESIGN SOCIALE E SOLIDALE.
L'oggetto inerte diviene OGGETTO PARLANTE.
 
La MASCHERA RISPONDE AL BISOGNO DI SMASCHERARSI per poter comunicare.
 
LA NECESSITÀ DI RELAZIONE RITORNA AL CENTRO DEL PENSIERO PROGETTUALE.
 
Scopri di più su: ddc.unirsm.sm
 

multimedia