Università degli Studi della Repubblica di San Marino. Università Iuav di Venezia. Corso di Laurea in Disegno industriale. Corso di Laurea Magistrale in Design.

ATELIER RWANDA

Laboratorio di ricerca e di progetto per l'innovazione del design in Africa

 

ambito
design per la cooperazione internazionale e lo sviluppo sostenibile

responsabile
Gaddo Morpurgo 

coordinatori della ricerca 
Gaddo Morpurgo, Massimo Brignoni

Persone coinvolte
professori: Gaddo Morpurgo, Massimo Brignoni, Marco Zito, Gabriele Gmeiner, Minani Longin, Theresa Akenga, Mbereyaho Leopold
collaboratori : Alice Cappelli, Mauro Paialunga
artigiani: Mukansanga Médiatrice, Niragire Annuarite, Nyirakimonyo Valentine, Yankulije Elisabeth

partner Universitari
IUAV Università di Venezia, Italia
KIST, Kigali Intitute of Science and Technology, Rwanda

partner 

Club Soroptimist San Marino
Club Soroptimist Kigali 

durata 
2008-2009

promotori della ricerca 
Università degli studi della Repubblica di San Marino

finanziamento 
Club Soroptimist

descrizione e metodologia 

Il primo laboratorio di Atelier RWANDA, Laboratoire de recherche et de projets d’innovation de design en Afrique è stato costituito e svolto presso il Centre d’accueil et de formation “San Marco” a Kanombe (Kigali),Rwanda, in collaborazione con i Club Soroptimist di Kigali e di San Marino.

L’ Atelier RWANDA è un programma di formazione e di ricerca interdisciplinare incentrato su la valorizzazione di materiali locali e tecniche tradizionali attraverso l’uso di tecnologie appropriate e del “progetto” come strumento del design per la valorizzazione dei materiali naturali presenti nelle varie regioni dell’Africa. Il progetto di ricerca coinvolge studenti, professori e professionisti Europei e Africani.

ARW_00

Temi di lavoro
1 - Applicazione delle lavorazioni tradizionali, tipo Agaseks K’uruhindu, per prodotti ad alto valore commerciale
Una delle lavorazioni artigianali più interessanti della cultura Ruandese e dei paesi confinanti come il Congo ed il Burundi usa la tecnica dell’intreccio di erbe locali per la creazione di oggetti. La particolare tecnica di intreccio, che usa lunghi e sottili fili d’erba e letteralmente li cuce insieme, richiede sapienza nella lavorazione e moltissimo tempo nella realizzazione; a titolo esemplificativo mediamente un contenitore con relativo coperchio dell’altezza di 15 centimetri richiede una settimana di dedizione e lavoro. Ne risultano opere dalla straordinaria fattura e dai raffinati intrecci che ricordano più degli oggetti preziosi che non oggetti di uso quotidiano. Da queste considerazioni emerge che la creazione di prodotti con un alto valore commerciale renderebbe più congruo e redditizio il lavoro svolto dalle cooperative di donne Ruandesi che attualmente si dedicano a questa produzione artigianale. Lo scopo del lavoro che coinvolgerà Professori, Studenti e Cooperative locali è volto quindi alla progettazione di prodotti e linee che si rivolgano ai canali commerciali del gioiello, della cura della persona e del fashion in generale.


2 – Utilizzo delle foglie di banano per oggettistica e componenti edilizie
La foglia di banano, pianta presente in abbondanza in tutta la fascia tropicale, è caratterizzata da una fibra estremamente resistente alla trazione e si presta nella tradizione locale ai più svariati usi, dalla creazione di cesti per uso quotidiano all’uso nella costruzione di capanne locali. Lo scopo del lavoro è di indagare a fondo le caratteristiche meccaniche e fisiche di questo elemento vegetale per sfruttarne al meglio le caratteristiche meccaniche nell’ambito della componetistica edilizia e le caratteristiche estetiche in quello dell’oggettistica.

Fasi del progetto

aprile 2008

> sopralluogo preliminare in Ruanda 


settembre 2008

> Avvio delle ricerche e prima sperimentazione progettuale nell’ambito del San Marino settembre workshop

ARW_01

novembre 2008

> Insediamento del comitato di indirizzo e del comitato scientifico del “Centro studi e progetti per l’innovazione nel sud del mondo” e firma della convenzione tra Kigali Institute of Sciente and Technology e l'Università di San Marino e Iuav di Venezia

> Preparazione degli spazi per l’attivazione del laboratorio nel Centre d’accueil e de formation “San Marco” Kanombe – Kigali


aprile 2009

> Selezione degli studenti per la partecipazione al primo workshop internazionale in Rwanda


settembre 2009

> Primo workshop internazionale in Rwanda presso il Centre d’accueil e de formation “San Marco” a Kanombe, Kigali con la partecipazione di studenti e docenti delle Università coinvolte nel progetto


diffusione dei risultati 
 

Mostre

  • Mostra dei risultati del workshop di settembre 2008. Rwanda, un gioiello nel verde, Ridotto del teatro Titano, San Marino maggio 2009
  • Mostra dei risultati del workshop di settembre 2008. Rwanda, un gioiello nel verde, Fondazione Claudio Buziol, Palazzo Mangilli Valmarana, Venezia giugno/luglio 2009

pubblicazioni 

  • M. Brignoni, M. Zito, San Marino University Design 05, Tipografia Sammarinese, San Marino 2009 - Pubblicazione Universitaria, UNIRSM

bacheca avvisi

13.02.2015
Esame anticipato
Laboratori design della comunicazione
L'esame con il prof. Menichelli è anticipato a giovedì 19 febbraio, ore 11.00
10.02.2015
Esame Geometria
Anticipato orario
L'esame di Geometria del 17 febbraio inizia alle ore 9.00
09.02.2015
Lezioni Triennale
Secondo periodo didattico
Le lezioni riprendono da lunedì 23 febbraio.
Orario sul sito in Didattica
09.02.2015
Esami febbraio
Verifica date e orari
Controllare periodicamente da sportello on line le date e gli orari
09.02.2015
Posticipo esame
Esame con il prof. Padula
Posticipato al 17 febbraio alle ore 16
13.10.2014
Tasse A.A. 2014 2015
scadenze 15 ottobre
Corso Laurea Design Magistrale
Corso Laurea Design Triennale
Bollettini disponibili da sportello on-line
24.09.2014
Inizio Lezioni A.A. 2014 2015
Corso Laurea magistrale
Per gli studenti del primo anno 6 ottobre ore 14.30
Per gli studenti del secondo anno 13 ottobre ore 9.30
Programmi e orari sul sito

multimedia