Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

Cosimo Bizzarri

collaboratore alla didattica
› lt - Design management e comunicazione di impresa


profilo biografico

Editor e copywriter, Cosimo Bizzarri si dedica a progetti multidisciplinari al confine tra design, giornalismo e narrazione, affiancando all’attività professionale quella di docenza.

Oggi è consulente di Benetton Group per la scrittura e lo storytelling. Dal 2011 al 2015 ha lavorato come Executive Editor di COLORS Magazine, per cui ha coordinato un team globale di scrittori, redattori, blogger, ricercatori e traduttori. In precedenza è stato prima studente poi coordinatore del Dipartimento di Scrittura Creativa di Fabrica, il centro della ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton.

Ha lavorato inoltre per clienti italiani e internazionali come Benetton, Lavazza, Geox, ABI InBev, Moleskine, Juventus, OVS. 

 

pubblicazioni

Cosimo Bizzarri, L’uomo delle priorità, in “Bill Magazine”, numero 15, Primavera 2017.

Cosimo Bizzarri, The Power of Giving, How to Master the Evolving Art of Diplomatic Gifts, in “Quartz”, Agosto 2016.

Cosimo Bizzarri, Non farci sognare. L’irruzione della realtà nell’immagine pubblicitaria, dagli immigrati clandestini di Toscani alle foto di famiglia di Walt Disney in “Imagen y Sociedad. El mundo a través de la fotografía y el documental”, m2 ediciones, Siviglia, 2012.

Cosimo Bizzarri, Una grande idea? Purché sia sostenibile, in “Innov(e)tion Valley”, numero 4, Settembre 2010, pp. 54-55

Cosimo Bizzarri, L’abilità nel fare, in “Innov(e)tion Valley”, numero 3, Marzo 2010, pp. 116-117.

Sara Beltrame e Cosimo Bizzarri (a cura di), Note, in Alessandro Baricco, I barbari, Fandango, Roma, 2006, pp. 183-213.

Cosimo Bizzarri, Il muro tra Israele e Cisgiordania, in “Afriche e Orienti”, numero 4, 2005, pp. 148-156.

interessi di ricerca

Si occupa di design, narrazione e visual journalism, argomenti sui quali ha tenuto workshop e conferenze presso la School of Visual Arts - Design di New York, lo IED di Milano e Venezia, la Scuola Open Source di Bari, l’Instituto de Estudio Cajasol di Siviglia, lo IUAV di Venezia e il think tank brasiliano Mesa e Cadeira.

Dal 2009 porta avanti il progetto “Manifesto”, una mostra itinerante, una pubblicazione e una ricerca in progress sui manifesti del design dagli Anni Sessanta del secolo scorso a oggi. 

multimedia