Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

progetti di ricerca

Design di comunità, decrescita e Cooperazione internazionale



ambito
Design e Progettazione. area CUN 08/C1

responsabili_ricerca
Riccardo Varini, Massimo Brignoni

coordinatore_ricerca
Riccardo Varini

Persone coinvolte
ricercatori: Massimo Brignoni, Alice Cappelli, Riccardo Varini

durata
3 anni

promotore_ricerca
Università degli Studi della Repubblica di San Marino

obiettivi

Negli ultimi anni il Corso di laurea in Design dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino ha avviato vari progetti di ricerca di base e applicata per Modelli di sviluppo locale e di cooperazione internazionale con l’intento di verificare le modalità con cui la disciplina del design potesse contribuire a nuovi modelli di sviluppo in contesti o nei paesi emergenti. Si sono sperimentate differenti modalità di intervento ed in particolare si sono approfondite due tematiche: la definizione della corretta metodologia per il trasferimento tecnologico nel rispetto delle culture e tradizioni locali ed il ruolo del design nei processi di sviluppo industriale e artigianale. La ricerca sin qui condotta evidenzia l’importanza della formazione e la creazione di una conoscenza critica generata dall’interno quali questioni primarie e basilari di ogni processo evolutivo ed in futuro non potrà non tener conto sia delle modalità di comunicazione ed interazione offerte dalla rete sia dei nuovi scenari indotti dai processi di globalizzazione produttivi, sociali ed economici. Da qui la necessità di approfondire le tematiche fino a qui sviluppate.

Il programma di ricerca si inserisce in un più ampio dibattito internazionale che negli ultimi decenni ha visto impegnate varie università ed istituzioni intorno alla sperimentazione, classificazione e teorizzazione di modelli possibili di supporto allo sviluppo e traferimento di conoscenza e tecnologico. La ricerca prevede la realizzazione di un sito specifico di registrazione, promozione e disseminazione del lavoro nelle sue fasi di sviluppo. L'obbiettivo della ricerca in primis è di raccogliere, classificare e contestualizzare le esperienze più significative degli ultimi anni in cui la pratica del Design abbia avuto un ruolo rilevante nei processi di sviluppo locale nell’avvio di sistemi di produzione e di servizi a misura dei saperi e delle culture locali, anche in coordinamento con realtà del Terzo Settore, la definizione dei beni culturali da valorizzare. Tale attività ha il duplice scopo di valutare lo stato dell'arte e di creare un network tra soggetti Istituzionali, Universitari, Organismi Internazionali che operano nel mondo della Cooperazione Internazionale volto alla reciproca conoscenza e collaborazione.

Successivamente si intende ipotizzare un modello di intervento partecipato o una modalità cooperativa, dai caratteri innovativi, che potenzialmente ed eventualmente possa essere sperimentata direttamente anche nel corso dello svolgimento del periodo di ricerca e possa poi essere applicato n. volte in differenti contesti geografici, economici, sociali e politici. Si vuole organizzare un convegno internazionale di confronto e verifica dello stato dell’arte nel settore di studio e di visione dei possibili obiettivi futuri. poi raccogliere e ordinare i documenti e i materiali di analisi e di sintesi, sia teorici che applicati, in una pubblicazione conclusiva. Altri obiettivi attesi sono di progredire e contribuire attivamente alle ricerche nello specifico settore del design, offrire alle popolazioni locali nuovi strumenti di programmazione progettuale e produttiva e di consolidare le competenze del gruppo di ricerca nel panorama scientifico e accademico. 

HUG. Dispositivo di salvataggio per la sicurezza in mare

Tesi di laurea di Vittorio Solleciti Relatori Alessandra Bosco, Massimo Brignoni, Riccardo Varini

 

Caronte. Dispositivo di recupero per il soccorso in mare

Tesi di laurea di Jari Lunghi Relatori Alessandra Bosco, Massimo Brignoni, Riccardo Varini 

Beehuman Arnia, abitacolo d’interazione animale/uomo Mattia Brigliadori e Tobia Marconi Prof. Riccardo Varini con Alessio Abdolahian Progetto di Cooperazione internazionale con il Madagascar Partner: Reggio Terzo Mondo, Ravinala, Assobdm

Caronte Recovery device for rescue at sea Final Bachelor Degree Project of Jari Lunghi Supervisors Alessandra Bosco, Massimo Brignoni, Riccardo Varini

Beehuman Arnia, module for interaction between animal and man Mattia Brigliadori and Tobia Marconi Supervisor Riccardo Varini with Alessio Abdolahian International Cooperation project with Madagascar Partners: Reggio Terzo Mondo, Ravinala, Assobdm

multimedia