Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di Laurea triennale in Design Corso di Laurea Magistrale in Design

Tesi di laurea "La biblioteca della memoria"

Con lo sviluppo della tecnologia sono aumentate anche le istituzioni, come biblioteche e archivi, che si sono rivolte a questi nuovi linguaggi, e sono in continua crescita gli archivi digitali che operano in ambito scientifico e culturale. Gli archivi digitali possono rendere la conservazione dei documenti più longeva tutelando la versione cartacea dall’usura del tempo e la loro messa in rete aumenta in maniera esponenziale il numero degli utenti che possono consultare questi documenti.
La criticità più evidente degli archivi digitali è la comprensione dell’organizzazione dei documenti on-line. Con questa nuova tecnologia vengono evidenziate le varie problematiche tecniche relative alla varietà delle piattaforme e degli standard. Queste problematiche possono portare ad una difficile fruizione delle informazioni, sia da parte degli utenti generici sia dagli organizzatori dell’archivio.
In questa tesi dunque si affronta il problema relativo all’organizzazione ed a una facile fruizione degli archivi digitali on-line, analizzando il ruolo del designer all’interno della progettazione di un archivio digitale, creando nuovi approcci e nuovi percorsi per tutti gli utenti, cercando di superare i tradizionali modelli di interazione basati sulla ricerca per parole chiave o per filtri, che rendono difficile la ricerca per utenti che non conoscono l’archivio.
Attraverso un’analisi di archivi digitali esistenti in rete, sono evidenziate potenzialità e criticità utili per lo sviluppo del progetto finale.
L’intento è quello di applicare le ricerche effettuate ad un archivio esistente: il Fondo Young, uno tra gli archivi più importanti della Repubblica di San Marino, acquisito dalla Biblioteca dell’Università sotto le direttive del fondatore del Dipartimento della Comunicazione, Umberto Eco.
Il Fondo Young è un archivio che racchiude al suo interno oltre 12 mila volumi riguardanti la memoria e la mnemotecnica, ed è uno dei pochi archivi che si specializza su un unico argomento. La digitalizzazione dell’archivio è avvenuta nel 2016 e la volontà della Biblioteca dell’Università è quella di realizzare il sito web per portare l’archivio on-line.


    ALTRI PROGETTI

  • 0D-Day
  • 0Catalogo in realtà aumentata
  • 0The evolution of news broadcasting design
  • 0Tra le nuvole
  • 0Civic infographics 2014. Progetto OpenCoesione, data visualization
  • 0Carta digitale
  • 0Fruitori attività culturali
  • 0Design Pills, Moka
  • 0Monologo 900